Case

 

La casa è il vostro corpo più grande. Vive nel sole e si addormenta nella quiete della notte; e non è senza sogni. (Kahlil Gibran, Il profeta, 1923)

Da bambina uno dei miei giochi preferiti era cercare di capire cosa stessero facendo le persone dentro casa… Mi ritrovavo soprattutto la sera a fare questo gioco; tante luci accese che mi permettevano di sbirciare e di indovinare più facilmente. Era per me un gioco molto rassicurante perché osservando le loro espressioni, capivo se stavano bene e se si stavano divertendo.

Le casette che vi propongo mi hanno ricordato questo gioco curioso. Mi hanno affascinata per la loro semplicità e l’estetica minimalista.

Vi potranno essere utili come porta candela oppure servirvi a Natale per il presepe.

Sempre con voi, insomma, proprio come le nostre case.

Potrebbero interessarti

cesticollage

Intrecci

Ho scelto i migliori cesti sardi per confezionare con eleganza e raffinatezza un dolce o la frutta. Contenitori realizzati a mano, in giunco e grano o in asfodelo, che nei loro intrecci raccontano e ricordano il sacrificio nei campi, le lunghe camminate tra l’orto e la casa, il lavaggio...

DSC_7359-FILEminimizer

Reportage #01

Gennaio 2014. Sono nel Sarcidano. A Isili. A Natale mi hanno regalato un libro sul Museo per l’arte del tappeto e così appena ho potuto sono corsa a visitarlo. Le immagini non tradiscono; è tutto curato nel dettaglio e i tappeti mostrati mi parlano di una Sardegna ricca e...

cartolina3

Joias su La Donna Sarda

Sono molto orgogliosa di presentarvi il nuovo Publiredazionale della rivista elettronica La Donna Sarda. Elisabetta