La storia di Ondina

IMGL6764

Creatura camaleontica donata dal mare alla “Terra di Sardegna”. All’interno una candela accende il riverbero del sole e la notte, riflette sul sofitto un cuore di luce pulsante di grande impatto visivo.

Il Bottone sigillo della donna sarda ha la caratteristica di assorbire una goccia di olio essenziale rilasciandola lentamente nell’ambiente circostante donando magia all’incontro con il cuore pulsante di luce.

Ondina è una scultura in maiolica, smaltata e incisa, arricchita da un bottone decorato; quest’ultimo se lo ungerete con qualche goccia di essenza erboristica, rilascerà per alcune ore il profumo, soprattutto se alla base accenderete una tea light. E in pieno buio, con la tea light accesa, vedrete proiettato sul soffitto, un cuore pulsante.

Elisabetta

 

Potrebbero interessarti

Dove-collage2

Joias su Dove

A Joias è stato dedicato un importante redazionale sull’edizione straordinaria della rivista di viaggi Dove, dedicata all’Italia migliore.

joias

Artigianato e Sensibilizzazione

La stola Women United Against Violence è un accessorio creato in Sardegna e dedicato a tutte le donne che si oppongono alla violenza di genere. Parte del ricavato risulta infatti destinata al Centro Antiviolenza Onda Rosa di Nuoro. Inveloveritas è il marchio che ha ideato e disegnato questa stola....

DSC_7359-FILEminimizer

Reportage #01

Gennaio 2014. Sono nel Sarcidano. A Isili. A Natale mi hanno regalato un libro sul Museo per l’arte del tappeto e così appena ho potuto sono corsa a visitarlo. Le immagini non tradiscono; è tutto curato nel dettaglio e i tappeti mostrati mi parlano di una Sardegna ricca e...